martedì 28 gennaio 2014

LA LUNA NUOVA DI GENNAIO-FEBBRAIO 2014




Si apre una nuova fase, un nuovo ciclo, come sempre segnalato proprio dalla Luna Nuova. Iniziamo stavolta a parlare subito dell’Italia, visto che questa fase è immediatamente preceduta da quello  che sembra anche essere un periodo di cambiamento per il nostro Paese. Questo cambiamento è pienamente rispecchiato nei pianeti angolari: Giove svettante fa presagire un esito positivo di quelli che sono i progetti di cambiamento politico  mentre Urano, pianeta del Cambiamento per eccellenza, a sua volta è in posizione altrettanto significativa. Eppure le difficoltà non mancheranno, soprattutto internamente al Paese. Chi osteggia il cambiamento lo fa però in modo non limpido, occulto, cercando di colpire a sorpresa.  Marte, ancora in Bilancia ma estremamente aggressivo, cercherà di agire anche in modo estremo per spazzare via resistenze e vecchi ordinamenti, da un lato, ma dall’altro cercando di fare lo stesso contro chi il cambiamento invece lo propugna. Il periodo, però, è di cambiamento e quindi sta solo ai singoli decidere che questo avvenga in modo pressoché indolore, con riforme appoggiate da tutti, oppure lasciando al destino di fare piazza pulita, ma in modo incontrollato, delle stesse ritrosie. Periodo complicato anche per il Cattolicesimo e il Cristianesimo in generale particolarmente esposti a possibili attacchi anche violenti.

Sotto il profilo atmosferico, si apre ancora un periodo caratterizzato da forti piogge e possibili calamità naturali che da queste derivano.

A livello mondiale, assisteremo comunque al desiderio di portare avanti idee nuove, ribaltando lo status quo. Periodo economicamente piuttosto difficile, con possibili crolli in borsa e un mercato molto nervoso e instabile.

Aree geografiche a rischio: Giappone, Cina, Germania, Brasile.


Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati





venerdì 24 gennaio 2014

QUALCHE "PILLOLA" DI COMPLEANNO




Abbiamo già più volte sottolineato come i giorni attorno al compleanno siano “fatidici” per eventi importanti, molto spesso tragici. Ma si possono verificare anche eventi molto positivi. E’ ad esempio il caso della campionessa di pattinaggio Carolina Kostner che, vicino al suo genetliaco, vince la medaglia di bronzo. Certo, avrebbe potuto essere uno splendido oro se non fosse stato per una brutta caduta che l’ha tradita durante il suo splendido Bolero di Ravel ma la Medaglia di Bronzo è pur sempre una medaglia significativa.




Tutte le pagine dei giornali sono da giorni occupate dalla notizia che ha quasi dell’evento storico: l’incontro del segretario PD Matteo Renzi con Silvio Berlusconi, che ha dato il via ad altre alleanze politiche, finalizzato alla riforma della Legge Elettorale ma non solo. E’ bastato per definire questo accordo come l’inizio della III Repubblica e far sperare in una svolta epocale per norme ormai ferme nel nostro Paese da oltre 70 anni. Quando mai poteva avvenire tutto ciò? Naturalmente nei fatidici 20 giorni dal compleanno del segretario PD. Attento, però, Matteo: la tua RS è decisamente brutta e difatti già i giornali parlano di “toghe rosse in partenza per Firenze” alla caccia di possibili scheletri per tentare di bloccare l’avanzata da rullo compressore nella politica italiana del portavoce della “politica del fare” mentre Cupperlo lo ha già abbandonato.


Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati

giovedì 9 gennaio 2014

UN CASO CONTROVERSO - L'Astrologia come mezzo d'indagine




In questi giorni, la RAI ha mandato in onda un'interessante fiction che ripropone un pezzo di storia contemporanea ambientata in un periodo politico per l'Italia molto difficile: quello degli "Anni di Piombo". Un caso emblematico in quel contesto è dato dall'omicidio del Commissario Luigi Calabresi avvenuto in una Milano reduce dal devastante attentato di Piazza Fontana.

Segnaliamo allora un articolo che ripercorre, in chiave astrologica, l'intera vicenda.



Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati


lunedì 6 gennaio 2014

…E TUTTI GIU’ PER TERRA!




Avevamo segnalato a suo tempo, rimarcandolo con la recente fase di Luna Nuova, come la difficile configurazione di questi giorni avrebbe causato seri pericoli per i nativi Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno che, nel loro TN e loro RS, avevano configurazioni difficili.

Del Capricorno Schumacher abbiamo gia’ diffusamente parlato, adesso, a distanza di un giorno l’uno dall’altro, sono arrivate anche la notizia dell’emorragia cerebrale del Bilancia Bersani e della rottura del bacino della Cancro Merkel. All’appello per adesso manca solo l’Ariete, o chi ha un forte stellium in Ariete per fare strike. Forse di questo segno magari sara’ quel pompiere che a Caserta, nel fare l’equilibrista vestito da Befana, rovinava contro il duomo prendendo in pieno il muro con la faccia e il torace difatti la testa,  l’avrete sicuramente notato,  e’ stata ampiamente al centro di questi incidenti che, indipendentemente dal Segno di chi ha subito l’evento, e’ comunque la parte anatomica piu’ “gettonata” per la salute. Ci sono comunque i soliti “astrologi del caso” che, imperterriti, continuano a guardare il dito senza vedere la Luna ma si sa, anche questo e’ un… rimetterci la faccia, dopotutto! 

Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati

sabato 4 gennaio 2014

A CHE PUNTO ERAVAMO?



Ormai è diventato un giallo che appassiona tutta l'Italia: la scomparsa della "mamma di Gello", come ormai la stampa la chiama, ossia Roberta Ragusa. Come avevamo puntualmente segnalato un anno fa, http://astralisblog.blogspot.it/2013/01/il-caso-ragusa-un-anno-dopo.html  il 2013 avrebbe visto cambiamenti 
importanti per il sospettato n. 1, ossia il  marito Antonio Logli che, esattamente come preannunciato nella nostra analisi, ha consolidato la sua relazione con l'amante, Sara Calzolaio, dividendosi tra la casa che condivide con lei e la propria abitazione, dove Sara va regolarmente a trovare i figli. In tutto questo si sono inseriti, quasi marginalmente, i colpi di scena o presunti tali: dall'intervento di vari medium che hanno segnalato come il cadavere potesse  essere in zone impervie, puntualmente rastrellate, all'intervento delle forze di polizia che, con l'utilizzo del Georadar, potevano individuare eventuali cadaveri sepolti. Abbiamo anche assistito al colpo di scena di un cuoco residente in Francia che, unica voce fuori dal coro,  avrebbe dichiarato di aver visto Roberta viva, in compagnia di un uomo. Tutto questo pero' non ha portato, di fatto, al punto principale: il ritrovamento di Roberta e la Procura di Pisa, tra pochi mesi, dovrà scegliere tra 
l'archiviazione del caso o il rinvio a giudizio.

Ma cosa dicono le nuove RS che stanno per attivarsi?
Il grafico di Roberta, che si attiverà il prossimo marzo proprio quasi a ridosso della difficile decisione della Procura, è una RS piuttosto controversa: Saturno è all'MC e questo, in situazione ordinaria, farebbe presagire un ribaltamento in negativo della posizione sociale del soggetto. Malgrado Venere in Casa I e Giove in casa 6, fattori normalmente molto positivi, accompagnati però da uno stellium in Casa 1, questa RS 
sembra parlare più di un aggiustamento finanziario che non di un processo che si apre. Anche l'AS di RS in Casa 4 sembra segnalare più un ciclo che si chiude che non l'emergere della verità sulla sua scomparsa.

Interessante la RS di Logli: ricalca molto quella della  moglie scomparsa, con gli stessi segnali di una difficile gestione della sua immagine, una tendenza all'isolamento  ad un taglio con le amicizie nonché il possibile lutto di una persona maschile a lui cara. Ma, qualora dovesse affrontare un rinvio a giudizio, appare anche molto evidente una certa fortuna nell'eventuale processo, che peraltro sarebbe unicamente indiziario mancando qualsiasi traccia di un possibile reato, al di là di testimonianze che, via via, si fanno anche contraddittorie. Saranno invece possibili difficoltà per quanto concerne la sua salute.

Assai più esplicativa invece la RS del figlio: lo stellium in Casa 8 e soprattutto la posizione pericolosissima di Marte, segnalano come ancora una volta tutta questa situazione peserà sulle sue spalle e lasciano intravedere proprio la possibilità di dover fronteggiare anche un possibile processo che, però, nel suo caso servirà solo a metterlo ancora una volta di fronte ad un contesto familiare tutt'altro che semplice.

Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati.