sabato 8 dicembre 2018

LA CADUTA DEGLI DEI






Assistiamo in questi giorni  alla rapida, quanto precipitosa caduta politica dei due leader che, in questi ultimi anni, hanno portato avanti politiche il cui effetto ha solo prodotto la disgregazione dell’Europa: la Francia e la Germania. Nel caso di quest’ultima, il perseguimento certosino di un nuovo Reich, sia pur solo a livello economico, è interamente attribuibile ad Angela Merkel, mentre per quanto riguarda la Francia, la responsabilità di politiche scellerate è equamente divisibile tra gli ultimi tre Presidenti, Nicolas Sarkozy, Francois Hollande e ora Emmanuel Macron ma quest’ultimo si è trovato improvvisamente a dover fronteggiare la rabbia totale del suo popolo e le scene che attualmente ci pervengono da Parigi hanno poco di diverso a quello che deve essersi verificato all’avvio degli Stati Generali che fu il preludio della Rivoluzione Francese.

Avevamo già da lungo tempo preannunciato che, con l’entrata di Urano in Toro, si sarebbero ricreati quei presupposti di difesa strenua del proprio territorio che già aveva causato ben altri cambiamenti il secolo scorso, ma il trigono che Urano pone al Segno del Capricorno, dove già da tempo si trovano Plutone e Saturno, rafforza la Restaurazione, l’amor patrio, il desiderio di ripristinare un certo benessere economico che, invece, è stato depauperato dalle ultime politiche europee.  Ma l’Astrologia è assai precisa e vediamo meglio come  mai proprio Germania e Francia, ma soprattutto quest’ultima, sono nell’occhio del ciclone.

Iniziamo dalla Germania. Secondo la Morpurgo, la Germania è del Toro, secondo Tolomeo è invece dell’Ariete. In ambedue i casi, ha subito il logorio di Urano e, a mio avviso, la Germania potrebbe essere collocata proprio tra gli ultimi gradi dell’Ariete e i primi del Toro, tant’è che l’uscita di scena di Angela Merkel si è verificata con il rientro in Ariete di Urano. Angela però è un Cancro ed è donna, quindi sufficientemente perspicace dal capire come uscire di scena con stile, in modo non violento e così ha fatto annunciando le sue dimissioni dalla segreteria del partito e successivamente il ritiro dalla politica.

Al contrario, la Francia possiede un Presidente incapace di recepire i segnali del cambiamento e di cavalcare l’onda per non esserne travolto. E’ interessante come anche qui troviamo l’attribuzione della Morpurgo alla Vergine, ma secondo me, esattamente come per la Germania, un’attribuzione che coinvolge gli ultimi gradi della Vergine e i primi della Bilancia. La Vergine infatti si trova attualmente bersagliata dall’opposizione di Marte, attualmente congiunto a Nettuno, mentre la Bilancia si è trovata non solo bersagliata da Saturno e Plutone in Capricorno, ma l’escalation violenta di questi ultimi giorni coincide proprio con Urano che va all’opposizione.

Urano è, come abbiamo detto, in viaggio retrogrado e pertanto questi tumulti dureranno ancora ma, ne siamo sicuri, la compagine che si verrà a trovare successivamente sarà assolutamente diversa e Giove appena entrato in Sagittario fa ben sperare in un aumento esponenziale, anche se solo provvisorio, di gioia di vivere e benessere che però non potrà ottenersi senza prima passare da un maggior contenimento dei poteri forti, gli stessi poteri  che finora hanno guidato la politica europea.


Testi di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati



venerdì 7 dicembre 2018

LA LUNA NUOVA DI DICEMBRE 2018








 












Con questa Fase di Luna Nuova continua un periodo caratterizzato da una forte emotività che può portare ad azioni inconsulte, fanatiche, ribelli. Possibili problemi derivanti da gas e/o esplosioni. E’ da segnalare anche la probabilità del verificarsi di forti sismi. 

Aree geografiche a rischio: USA, Russia, Cina, Francia, Grecia.




 













Per quanto riguarda  l’Italia settori critici saranno quelli di Grazia e Giustizia nonché la Sanità. Maggiori tensioni e problemi si potranno verificare anche nel settore delle Telecomunicazioni.

















L’Astro-Meteo ci segnala un periodo tendenzialmente asciutto e con temperature sopra la media ma caratterizzato da una certa instabilità.




Testi di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati.