martedì 26 luglio 2016

UN LUGLIO DI FUOCO






Sono pochi i giorni di questo mese di Luglio 2016 che siano stati privi di luttuosi fatti di sangue e in particolare sono state effettuate vere e proprie stragi che innegabilmente hanno soprattutto viste coinvolte la Francia e successivamente anche la Germania. Di stamattina, 26 luglio, il primo attacco a una chiesa cattolica  a Rouen durante la funzione religiosa.
Eppure si resta stupefatti nel leggere come Nostradamus, 5 secoli fa, aveva previsto tutto ciò. Il veggente infatti sentenziava come una grande guerra sarebbe iniziata proprio in Francia e, circa l’attentato di stamani leggiamo:

V.84

Nascerà dal golfo e città non misurata,
Nato da parenti oscuri e tenebrosi:
Che la potenza del grande Re venerata,
Vorrà distruggere attraverso Rouan e Eureux.

Naistra du gouphre et cité immesuree,
Nay de parents obscure et tenebreux:
Qui la puissance du grand Roy reveree,
Voudra destruire par Rouen et Evereux.


Già da queste righe trapela come Rouen faccia parte di un disegno ben più ampio e occulto, che parte da una lotta di potere che ha base in Libia nel Golfo della Sirte.
Se così è, forse Nostradamus ci fornisce ulteriori indicazioni su uno dei prossimi bersagli in Francia e difatti la Centuria V.33 recita:


V.33

Delle principali  città ribelli
Che terranno duro per riavere la libertà.
Tagliare a pezzi maschi, infelice mischia,
Grida, urla a Nantes pietoso vedere.

Des principaux de cité rebellee
Qui tiendront fort pour liberté ravoir.
Detrencher masles, infelice meslee,
Cris, hurlemens a Nantes piteux voir.

Che sia allora proprio Nantes teatro di un altro terribile eccidio? Se così fosse, sottolinea il veggente la matrice libica di partenza.
D’altro canto Nostradamus ci parla anche del pontificato di Francesco e di come ci siano due papi, contrassegnando eventi inquietanti:

V.92

Vicino il seggio tenuto diciassette anni,
Cinque cambieranno in tale trascorso termine:
Poi sarà l'uno eletto del medesimo tempo,
Che dei Romani non sarà troppo conforme.
 
pres le siege tenu dix sept ans,
Cinq changeront en tel revolu terme:
Puis sera l'un esleu de mesme temps,
Qui des Romains ne sera trop conforme.

Questa quartina lascia intravvedere degli eventi molto particolari del doppio papato (5 anni) che inizieranno dal 2017 (diciassettesimo anno).
Anche relativamente alla Germania il veggente indica località precise:

V.43

La grande rovina dai clericali non si allontana,
Provenza, Napoli, Sicilia, Seez e Ponce,
In Germania, al Rhin e la Cologne,
Vessati a morte da quelli di Magonce.

La grand' ruine des sacrez ne s'esloigne,
Provence, Naples, Sicille, Seez et Ponce,
En Germanie, au Rhin et la Cologne,
Vexez a mort par ceux de Magonce.

E i fatti di Colonia si sono verificati. In questo caso trovano forse i terroristi il loro quartier generale in Magonza?


Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati.

martedì 19 luglio 2016

LA LUNA PIENA DI LUGLIO 2016









Questa Fase era chiamata dai nativi americani “Luna del Cervo” in quanto in questo periodo cominciavano a ricrescere le corna a questi animali ma era anche quella in cui si iniziava a raccogliere il fieno e si verificavano i primi temporali estivi. 
 
L’aspetto significativo di questa Lunazione è il doppio quadrato dei Luminari a Urano mentre Saturno continua il suo aspetto negativo a Nettuno.
 
Gli eventi tragici a cui abbiamo assistito recentemente hanno affondato le loro radici nella retrogradazione di Marte in Scorpione, iniziata a Maggio,  e il suo stazionamento nel Segno che terminerà il prossimo Agosto.  A proposito di questo passaggio nel suo domicilio ecco cosa scrivevo nel lontano 1999, quando la NATO attaccò la Serbia, “Marte in Scorpione è particolarmente forte, molto di più che in Ariete, in quanto alla pura aggressività tipica del Pianeta, si unisce l'intelligenza strategica e il sadismo, spesso fine a se stesso, tipici del Segno dello Scorpione” http://www.astralis.it/guerra1.htm Avremo pertanto un leggero attenuarsi delle tensioni via via che il pianeta si avvicinerà al Sagittario ma sarà soltanto un miglioramento momentaneo.
 
Avevo già precedentemente segnalato anche come la Francia si sarebbe trovata in posizione particolarmente critica con Urano che si congiungeva a Eris opponendosi al Segno della Bilancia, cosa che sta tuttora avvenendo.
 
In questo periodo saranno ancora in evidenza problematiche relative ai trasporti, in particolare aerei e ferroviari nonché difficoltà causate da un cattivo funzionamento di apparecchiature elettriche o telematiche. 
 
Aree geografiche a rischio: Bosnia, Sudafrica, Thailandia, Grecia, Giappone.





Per quanto riguarda l’Italia, ancora una volta la Presidenza del Consiglio dovrà affrontare un periodo tutt’altro che facile, con possibili contestazioni e problematiche soprattutto attinenti le condizioni di vita del popolo e in particolare la situazione carceraria e sanitaria.

Difficoltà crescente anche per quanto riguarda la politica estera e i coinvolgimenti già in atto in vari conflitti, sia interni che esterni al Paese.







Per quanto riguarda il Meteo avremo una discreta variabilità con alternanza di piogge e vento a momenti invece più secchi, con temperature però nella media stagionale.




Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati.