martedì 3 marzo 2015

INTRIGO INTERNAZIONALE



Mentre il mondo era distratto ad osservare tristemente lo scempio dei resti archeologici della città di Ninive da parte del solito I.S., a Mosca cadeva, in uno strano agguato, il leader dell’opposizione russa Boris Nemtsov. Questi, infatti, mentre camminava vicino al Cremlino, veniva affiancato da un’auto dalla quale un uomo armato sparava dei colpi che prendevano in pieno, sulla schiena, il leader antagonista di Putin. Prontamente gli U.S.A. hanno subito puntato il dito contro il nemico Putin ma non sono in pochi ad avere delle grosse perplessità. Innanzi tutto, il leader dato per felicemente sposato, Boris Nemtsov era invece in compagnia di una famosa top model, Anna Duritskaya, subito additata come amante prima e fidanzata poi, di nazionalità ucraina e questo è stato più che sufficiente per far pensare, almeno ai russi, che potesse essere un  complotto di matrice ucraina complice la modella, proprio per gettare fango sulla Russia e il suo Presidente. Inoltre c’è la curiosa posizione di uno spazzaneve collocato proprio di fronte alla telecamera, così da impedire la perfetta visuale della scena del delitto nel momento dell’agguato, impedendo anche la ripresa della targa dell’auto. Dal canto suo, ovviamente, Putin  si è subito definito estraneo alla cosa – ma qui non poteva essere diversamente – mentre i giornali di oggi confermano che  anche i compagni di partito del leader morto, sono dell’idea dell’estraneità del Presidente al fatto, parlando addirittura di “false” prove contro di lui. E allora? Dove si nasconderebbero i mandanti dell’agguato?

Il TN di Boris Nemtsov intanto è alquanto eloquente: i valori Bilancia indicano come il leader dell’opposizione fosse animato da “guerre” fondate su un suo personale senso di giustizia, “guerre” che con la posizione di Marte indica essere infuocate e prive di diplomazia. Ma è proprio Marte a segnalare anche la possibilità di subire agguati e la concreta eventualità di una fine violenta. La Casa degli intrighi vede la presenza del Sole in aspetto negativo proprio alla Luna  che rimanda all’estero: il ruolo della donna che lo accompagnava non sembra affatto privo di significato.
La RS eretta per Mosca è praticamente da manuale con Sole/Venere in posizione molto dura e riconducibile a prove che possono porre a rischio la vita del soggetto, a cui si aggiunge Saturno che indica la caduta politica e Marte nella posizione tipica dei lutti.

Da non dimenticare, inoltre, la brutta RS di Putin (nato appena 2 giorni prima di Boris, sebbene in anni diversi),  che lo vede sempre più coinvolto in vicende che lo mettono in pericolo di vita e che ben rispecchia la difficile congiuntura economica che sta vivendo la Russia.

Dal canto suo, anche la RS di Obama,  non è delle migliori e i fronti aperti che possono rischiare di metterlo in guai seri sono sempre più ampi: sono in molti, infatti, a chiedersi come mai il Presidente U.S.A. non prenda una netta posizione contro l’I.S. sollevando non pochi dubbi. Invece la sua priorità  sembra essere maggiormente rivolta alle mosse del Presidente russo, con l’ansia aumentata da quando Putin ha annunciato di voler rafforzare i rapporti economici con la Cina per contrastare le sanzioni europee per la vicenda ucraina.

La causa quindi della morte di questo leader potrebbe risiedere ben lontano dalla Russia e persino dall’Ucraina. Boris potrebbe essere stato in realtà un attore inconsapevole di una guerra, assai più ampia e non priva di  colpi bassi, che vedono come obiettivo il leader russo Putin e che forse ci prepara a nuovi improvvisi colpi  di scena.


Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati



giovedì 19 febbraio 2015

UN COMPLEANNO … DA RICORDARE!








Oggi a Buenos Aires si è tenuta una storica manifestazione (con oltre 400.000 persone) di dissenso nei confronti della presidente Cristina Elisabet Fernández de Kirchner la quale si trova, anche formalmente, indagata con l’accusa di  aver a suo tempo depistato le indagini sull’attentato  al centro ebraico di Buenos Aires del 1994 che vedevano coinvolto l’Iran e che erano svolte dal Procuratore  argentino Albert Nismann, morto in circostanze misteriose.

La manifestazione sottolinea ancora una volta il ruolo fondamentale del giorno del compleanno che infatti Cristina celebra oggi. La sua RS appena attivata rispecchia pienamente questa triste situazione: la propria immagine in prima pagina per eventi negativi, un anno molto difficile e pesante soprattutto per la prosecuzione di atti contro la sua persona che possono portare anche a processi nonché il possibile ulteriore peggioramento del suo stato di salute peraltro già compromesso.


Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati 



mercoledì 18 febbraio 2015

LA LUNA NUOVA DI FEBBRAIO 2015




Questa Fase presenta un accumulo planetario in Pesci nel quale, in particolare, la stessa si trova congiunta strettamente a Nettuno e in aspetto negativo a Saturno. Sarà un periodo di grande disagio, di inquietudine dove la religiosità e la spiritualità del singolo sarà l’unico aiuto per superare le ansie del momento. Ancora periodo critico per l’Ebraismo in genere, e per estensione Israele, con pericoli attinenti ad azioni derivanti da tradimento di chi si crede alleato ed eventi di una certa importanza concernenti  gas o veleni.  Ruolo predominante in questo periodo di Russia e Cina nonché particolare attenzione per il possibile verificarsi di forti sismi. Il Segno dei Pesci è anche associato alle moltitudini e il Segno del Sagittario, dove si trova Saturno, a quello della migrazione e pertanto assumeranno ancor di più rilevanza i flussi migratori. 

Aree geografiche a rischio: Birmania, Indonesia, confine nord tra Russia e Ucraina.




Per quanto riguarda l’Italia i problemi maggiori saranno relativi agli affari interni e a una sensazione di malessere generale. Azioni volte a dare un’immagine degli eventi diversa dalla realtà.



Per quanto riguarda il meteo questo periodo sarà caratterizzato da piogge torrenziali che potranno causare gravi problemi di dissesto idrogeologico.




Di Laura Poggiani -Tutti i diritti riservati