domenica 27 gennaio 2013

LA LUNA PIENA DI GENNAIO 2013



Questa fase coinvolge, con effetto a relais, ben 4 pianeti: il Sole in Aquario, infatti, è congiunto a Mercurio che a sua volta è congiunto a Marte il quale va a congiungersi a Nettuno in Pesci. Inoltre la Fase forma un quadrato a T con Saturno. E’ un periodo molto delicato per i giovani/adolescenti, le telecomunicazioni, i trasporti (soprattutto aerei) nonché per possibili pericoli legati a gas e esplosioni. Continua il periodo sostanzialmente negativo già segnalato nella Fase di Luna Nuova che vede ancora Israele e i simboli ebraici in generale al centro di attacchi di ogni tipo, anche violenti.
Al contrario dovrebbe iniziare una ripresa dell’economia e dei mercati finanziari producendo ondate di euforia momentanee ma un clima sostanzialmente instabile che genera nervosismo tra gli operatori finanziari. Dando un’occhiata al TN del Monte dei Paschi di Siena S.p.A. il cui crack finanziario è emerso proprio alla vigilia di questa fase troviamo come l’opposizione natale Venere/Urano si collochi perfettamente sul punto medio Mercurio/Marte della Fase Lunare e viene rafforzato dalle posizioni della Luna in Scorpione da un lato e da Saturno in Toro (esattamente quadrato alla Fase) dall’altro. Inoltre Saturno, come nella Fase, forma un quadrato a T: nel TN  con l’asse Venere/Urano e, come segnalato, con i Luminari nella Fase. E’ pertanto un periodo estremamente importante per l’MPS che inevitabilmente segnerà una nuova fase per questo importante istituto.




Aree geografiche a rischio: Zaire, Indonesia, Brasile.

Per quanto riguarda l’Italia i punti critici saranno il Welfare, la politica estera e soprattutto le complicazioni derivanti dalle guerre intraprese nonché la Presidenza del Consiglio o/e della Repubblica e la Funzione Amministrativa.
Per quanto riguarda l’Astro-Meteo, dopo un inizio decisamente soleggiato e con temperature sopra la media, avremo la prevalenza di un tempo abbondantemente piovoso e umido.


Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati






domenica 20 gennaio 2013

LA CADUTA DI FINI


Avevamo annunciato con largo anticipo, nel novembre 2009,  che Fini e Berlusconi si sarebbero voltati le spalle. Successivamente, quando si ventilava la costituzione del Terzo Polo, nel 2011, avevamo nuovamente detto come questa coalizione non sarebbe andata molto lontano e anche stavolta i fatti ci hanno dato ragione. Adesso Gianfranco Fini, che da pochissimo ha inaugurato una nuova RS, ha concluso la parabola discendente mostrandosi nella trasmissione di Santoro come un politico il cui partito è ai minimi storici, l’1%, incapace di ribattere adeguatamente ai tranelli dialettici del duo Travaglio-Santoro che, reduci dalla debacle della trasmissione precedente dove un Berlusconi al massimo della forma riusciva a portare gli ascolti a livelli astronomici, paragonabili a quelli di una finale di calcio di un Mondiale, adesso si sfogavano sul povero Fini. Dopo questa trasmissione sono stati in molti, sui quotidiani, a dichiarare che era stata sancita in diretta tv la fine di un uomo politico, che era stato il suo “de profundis”.

Colpisce ancora una volta la precisione della RS: l’AS cade in Casa 11 e com’è noto spesso questa casa indica proprio “la morte”, in senso fisico o mediatico che sia. Lo stellium in Casa 7 nonché Urano in Casa X indicano proprio il ribaltamento repentino dello status a causa di coalizioni sbagliate, tranelli da nemici giurati e ben conosciuti: vorrei ricordare a questo proposito che le RS vanno lette in base anche al contesto sociale del soggetto. Per una persona comune una forte Casa 7 porta o un matrimonio o un divorzio oppure semplicemente delle beghe con colleghi e vicini di casa ma nel caso di un politico questa posizione può assumere, qualora come in questo caso sia adeguatamente supportata da altri fattori, un effetto assai peggiore. Non dimentichiamo, infine, che proprio in questi giorni torna alla ribalta, ne ”l’Affare Corallo”, il coinvolgimento di moglie e cognato in procedimenti giudiziari e quel Saturno in Casa 5 potrebbe determinare anche la fine della sua unione matrimoniale.

Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati



domenica 13 gennaio 2013

CUI PRODEST?




Povero Bersani! Non solo deve fronteggiare la rimonta crescente del Cavaliere che, ancora una volta, rischia di mandargli di traverso una vittoria largamente annunciata… ma e’ anche protagonista inconsapevole di una querelle scatenatasi allorquando il tapino dichiarava al mondo intero, in un’intervista televisiva, che era nato alle6 di mattina, contraddicendo, che orrore!, il certificato di nascita. A poco e’ servita la pacatezza di chi, come noi, semplicemente commentava che l’esito delle elezioni avrebbe detto quale dei due orari era quello corretto: gli assertori del “certificato-Vangelo” sono insorti affermando che l’errore sta in realta’ nel non chiedere all’anagrafe se l’orario era antimeridiano oppure no. Peccato che Bersani, forse troppo concentrato nel rintracciare improbabili tacchini su ancor piu’ improbabili tetti, non abbia fatto riferimento ad alcun certificato ma, deciso, ha dichiarato che, a distinguerlo dall’acerrimo nemico di sempre, con il quale condivide lo stesso giorno e mese di nascita, vi era l’ora, senza sapere che anche il Cavaliere era nato proprio alle ore 6.

Ma come mai questa crociata per un problema che, a nostro avviso, e’ inesistente, dato che basta conoscere un po’ l’Astrologia per verificare quale dei due dati sia corretto? Il sospetto prende piede nel constatare come queste filippiche arrivino sempre ed esclusivamente da chi i dati… li vende. Dati che possono essere reperibili gratuitamente all’anagrafe, basta un po’ di pazienza ma che, giustamente, risparmiando all’astrologo impaziente la caccia all’estratto, costoro si fanno pagare per il servizio reso. Niente di  male in questo, per carita’, basta pero’ smetterla di nascondersi dietro ai tacchin… pardon, ai diti di chissa’ quali processi mentali reconditi altrui.

Noi, lo ribadiamo, consigliamo sempre di usare molta cautela nei dati, anche qualora provengano dagli estratti di nascita e di verificare le fonti: non ci dimentichiamo che, ad esempio, Hillary Clinton veniva data da costoro come nata alle ore 20 mentre la Rodden nel suo Astrodatabank menzionava le ore 8.02 dichiarando di aver saputo questo orario dalla stessa Hillary che specificava: " I know it was very close to 8 AM, 4-5 minutes before or after."

Per quanto ci riguarda, quindi, abbiamo mostrato ai nostri lettori la RS di Bersani sia che sia nato alle 6 che se fosse nato alle 18. Uno di questi orari sara’ corretto, o forse saranno sbagliati ambedue. Noi vivremo lo stesso ed anzi, avremo un ulteriore moto di riflessione, chi invece dovra’ prendere atto che il dato non e’ piu’ AA ma DD, dovra’ farlo presente qualora, a pagamento, ne rivenda l’orario perche’ adesso, rispetto a qualche anno fa, il lettore e’ molto piu’ attento e non sta certo a… mettere i pannelli fotovoltaici alle lucciole!

Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati

giovedì 10 gennaio 2013

IL CASO RAGUSA, UN ANNO DOPO




E’ ormai passato un anno dalla scomparsa di Roberta Ragusa e le sue amiche hanno nel frattempo dato vita ad un Comitato affinché l’attenzione pubblica resti desta su questa inquietante vicenda: ad un anno di distanza dalla scomparsa di Roberta, infatti, ancora non vi è traccia né del corpo né di quello che possa essere successo in quella fredda notte di gennaio.

Intanto la vita va avanti e l’unica  persona iscritta a tutt’oggi nel registro degli indagati, il marito Antonio Logli, ha da poco festeggiato il suo compleanno, al lavoro come sempre ma ancora con l’attenzione dei quotidiani locali addosso. Precedentemente, tra un sopralluogo dei Carabinieri e l’altro, le cronache riportavano anche della sempre maggior presenza nella casa di Logli dell’amante Sara lasciando ancora più perplessi quanti – ma ormai sono praticamente pochissimi – credono che si possa essere trattato di un allontanamento volontario e che Logli sia del tutto estraneo alla scomparsa della moglie.

La RS 2013/14 lascia stupefatti: Giove svettante all’MC indica un anno davvero positivo e la RS nel suo insieme indicherebbe che Antonio potrebbe prendere la decisione di vendere la casa per dare il via a nuovi progetti di coppia o comunque un anno fortunato per le transazioni immobiliari. L’unica nota negativa in tanto splendore saranno i rapporti conflittuali con i figli.

Di ben altro tenore la RS del figlio maggiore: tristezza, dolore, dure prove da superare e pericolo di incidenti caratterizzano il suo anno, anch’esso iniziato da poco. Il coinvolgimento delle Case 11 e 4 anche qui ci parla di cambiamento di casa ma anche della presa di coscienza della morte della madre: che sia la metabolizzazione dell’evento o che in famiglia in qualche modo diventi palese questo esito finale della vicenda Ragusa poco importa, la sofferenza che il tema ci trasmette resta la stessa. 

E la prossima RS di Roberta cosa dice? Conferma in pieno la possibilità che il marito dia vita a un nuovo legame (se fosse una situazione normale, infatti, sarebbe la classica RS da separazione accompagnata da grande tristezza) e conferma la possibilità di transazioni immobiliari.

Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati.

martedì 8 gennaio 2013

LA LUNA NUOVA DI GENNAIO 2013




E’ la prima Luna Nuova dell’anno e si apre all’insegna, oltre che dall’ormai consueta quadratura Urano/Plutone, anche della dura quadratura Marte/Saturno. Stiamo già assistendo ad una vertiginosa escalation mondiale di eventi cruenti che hanno per vittime le donne e i bambini ma più in generale è “il lato oscuro”di ciascuno, la crudeltà, che di fatto emerge in questa fase. Saranno possibili recrudescenze di conflitti mai sopiti o tuttora in atto, in particolare coinvolgenti i simboli della religione Ebraica o Israele. E’ anche un periodo particolarmente impegnativo per le forze dell’ordine. Possibili esplosioni, sia intese come forti contestazioni che come veri e propri attacchi terroristici.
Aree geografiche a rischio: Israele, Inghilterra, Canada, Cina, Mauritania.
Per quanto riguarda l’Italia, in evidenza saranno i giovani, il pubblico impiego e le modalità di comunicazione. Sono possibili pertanto contestazioni e agitazioni per l’ottenimento di maggiori garanzie per il futuro e l’occupazione. Imprevisti, sia in positivo che in negativo, da tasse e denaro pubblico.
Infine, per quanto riguarda l’Astro-Meteo, il periodo sarà contrassegnato da forti piogge ma da temperature sopra la media stagionale.


Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati




domenica 6 gennaio 2013

APPUNTAMENTI ASTRONOMICI DEL 2013





ROMA (WSI) - Per l'astronomia, il 2013 sarà l'anno delle comete: ben due 'visiteranno' i nostri cieli e una, di nome Ison, si annuncia memorabile, brillante come la luna piena e visibile in pieno giorno. Ma sono previsti anche appuntamenti con asteroidi, eclissi di Luna e le immancabili stelle cadenti.

La prima cometa, che si chiama Panstarrs, sarà visibile in primavera, ''quando nel mese di marzo passerà a circa 50 milioni di chilometri dalla Terra'' spiega l'astrofisico Gianluca Masi, curatore scientifico del Planetario di Roma e responsabile del Virtual Telescope.

Ma lo spettacolo che si annuncia memorabile sarà quello della cometa Ison che, rileva Masi, potrebbe essere la più bella cometa degli ultimi 100 anni, se sopravviverà al passaggio ravvicinato al Sole, che potrebbe frantumarla. Questa cometa, secondo le previsioni, sarà visibile dal novembre 2013 al gennaio 2014 e potrebbe diventare la super cometa di Natale 2013.

La cometa Ison, sottolinea Masi, "potrebbe diventare molto luminosa in prossimità del suo massimo avvicinamento al Sole, a fine novembre 2013, quando arriverà a soli 1,5 milioni di chilometri dalla nostra stella".

In questa fase, rileva Masi, Ison potrebbe eguagliare la luminosità della Luna, diventando visibile in pieno giorno. Nel mese di dicembre, in particolare, la cometa diventerà sempre meglio visibile dall'emisfero nord, poi la sua luminosità inizierà a diminuire gradualmente.

Daranno spettacolo quest'anno anche due asteroidi: il primo appuntamento ci sarà il 9 gennaio, ''quanto l'asteroide Apophis, che ha un diametro di circa 300 metri, - spiega Masi - passerà a circa 15 milioni di chilometri dalla Terra''. ''Sarà un passaggio molto interessante dal punto di vista scientifico – prosegue l'esperto - perché aiuterà gli astronomi a calcolare la distanza con cui questo asteroide ripasserà vicino alla Terra nel 2036''.

Un passaggio, quello del 2036, su cui da anni si concentrano le attenzioni degli astronomi, perché ritenuto potenzialmente pericoloso. Apophis ritornerà anche nel 2029 a una distanza di sicurezza di 35.000 chilometri dalla Terra. Il 15 febbraio, invece, passerà vicino alla Terra l'asteroide 2012 DA14: ''del diametro di circa 50 metri rileva Masi - questo oggetto passerà a 35.000 chilometri dalla Terra''. ''Ovviamente - osserva l'esperto - non vi sarà alcun pericolo di impatto con il nostro pianeta ma sarà una occasione ghiotta per astronomi e appassionati perché l'oggetto si vedrà benissimo dall'Italia anche con un piccolo binocolo''.

Quest'anno sono previste anche due eclissi parziali di Luna, la prima il 25 aprile e l'altra il 19 ottobre che sarà una eclissi di 'penombra'. ''La Terra - spiega Masi - proietta nello spazio la sua ombra e una penombra, dovuta all'atmosfera terrestre, la Luna passerà in questa penombra e si noterà appena un calo di luce del nostro satellite''. Da non mancare anche gli appuntamenti con le stelle cadenti: le Perseidi, il cui picco è previsto l'11 e il 12 agosto e le Geminidi, il 13 e il 14 dicembre. (ANSA)



martedì 1 gennaio 2013

IL MISTERO DI HILLARY


Com’è noto lo scorso 15 dicembre Mrs. Clinton ha avuto un grave incidente che le ha provocato seri problemi di salute: infatti a seguito della commozione cerebrale riportata dopo una brutta caduta in casa, a Hillary è stata diagnosticata una trombosi.
Anche in questo caso vi è un problema relativo all’ora di nascita: nel mio archivio personale infatti ho come birth time le ore 20.00 mentre su astrodata bank vi sono le 8.02 ma si precisa che l’orario è”DD” in quanto “non verificato”. Questo, comunque ci offre lo spunto per una piccola verifica sull’orario più plausibile mediante la tecnica delle RS.
Con l’orario fornito da ADB troviamo, per la RS 2012/13 un Asc in Casa X e uno svettante Giove all’MC a cui si aggiunge la congiunzione Sole/Saturno in Casa 2: ottima RS per un grande successo personale ma non certo per degli avvenimenti così gravi che hanno comportato sia le sue dimissioni da Segretario di Stato che la cancellazione dei suoi impegni.
Per le ore 20.00 troviamo la congiunzione Sole/Saturno in Casa 8, Marte svettante all’MC, Plutone sulla cuspide della Casa 11 e Nettuno in Casa 12: indubbiamente c’è da temere per la vita del soggetto assai di più con una RS di questo tipo.

Ad ogni modo, qualunque sia la sua ora di nascita, a Hillary i migliori auguri di una pronta guarigione.

Di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati