domenica 26 giugno 2022

ENIGMI ALIENI?

 




Ormai anche il Governo USA ha recentemente ammesso che vi sono eventi o immagini non appartenenti alla tecnologia attuale ma di sicura origine aliena, specificando però che questo non significa che siamo circondati da extraterrestri ma che semplicemente sono tecnologie non spiegabili con le conoscenze attuali di quello Stato. Questa sembra essere la risposta a trasmissioni sempre più incalzanti che mettono continuamente in discussione scoperte e avvistamenti finora taciuti o semplicemente ignorati per evitare di dare spiegazioni imbarazzanti.

Eppure basta leggere i Miti Antichi o le Sacre Scritture per ritrovare la traccia di misteriosi fenomeni, ovviamente descritti con la conoscenza del tempo.   L'astrologa Lisa Morpurgo è tra le prime astrologhe, proprio basandosi sul libro di R. Graves "I miti greci", a teorizzare  come l'umanità possa aver avuto origine aliena e come l'Odissea altro non sia che la descrizione di questo viaggio interstellare descritto però in modo semplice e utilizzando un linguaggio che permettesse la trasmissione orale, facendolo giungere fino a noi.

Prendiamo un esempio affascinante, ben descritto nelle Sacre Scritture: l'Arcangelo Gabriele compare a Re Salomone e gli fa dono di un anello-sigillo con sopra impressi dei misteriosi simboli. Il primo assomiglia a una serratura, simbolo che si trova in molte culture e che gli studiosi associano alla forma di una piramide - il triangolo - sormontato da una sfera. Questo rimanda innantitutto a alcune piramidi sommerse, che erano sormontate proprio da una sfera di quarzo rosa, presenti nell'Oceano Atlantico e che si è sempre pensato fossero in realtà una specie di generatore di energia. Ma se restiamo sul simbolo, questo indica anche la fusione del simbolo del Fuoco, triangolo rivolto con la punta verso l'alto ma secondo certi studiosi rappresenterebbe la Terra, mentre il cerchio il Sole o la Luna e quindi il cielo. Da notare come nelle Scritture si dica che, indossando quel sigillo, Re Salomone fu capace di comandare i 72 demoni del fuoco (e 72 è l'arrotondamento di 71,6 che equivale agli anni necessari per lo spostamento di un grado precessionale) per costruire il Tempio di Gerusalemme! D'altro canto l'Antico Egitto aveva un amuleto, chiamato "Menat" associato alla dea Hator, fatto proprio a forma di serratura. Accanto a questo, vi sono inequivocabili i simboli astrologici di Saturno e Urano sormontanti dal Segno Zodiacale dei Pesci: l'interpretazione più immediata è che questo possa indicare l'anno in cui è avvenuto  il regalo del sigillo a Salomone, ossia quando Saturno e Urano erano in Pesci ma ci pone la domanda: come facevano al tempo di Salomone a conoscere il simbolo di un pianeta che sarebbe stato scoperto solo nel 1781 e i cui simboli sono ben due? E perché, per una datazione, scegliere proprio Urano e Saturno, che nel tempo hanno molte più probabilità di incontrarsi in questo Segno di altri più generazionali quali Nettuno, peraltro Signore proprio dei Pesci? 

Invece,astrologicamente parlando, Saturno e Urano non hanno molta attinenza con il dodicesimo Segno zodiacale se non la vaga traccia della caduta di Urano, che peraltro non trova tutti gli astrologi d'accordo, ma solo quelli morpurghiani. 

Ci viene in aiuto l'Alchimia. Saturno infatti simboleggia il piombo mentre Urano il Platino. Quest'ultimo metallo è particolarmente interessante perché già la Morpurgo lo associava all'oro e il Platino gli alchimisti lo supponevano composto di oro e argento e per questo, alchemicamente parlando, è simboleggiato dalla fusione di Sole e Luna... che se li accorpiamo assieme producono un simbolo molto simile a Urano, Sole più una freccia,  chiamato "de platino". Ma che significato ha la presenza di questi due metalli? Sembra l'indicazione di come si estragga il Platino, di cui è probabile fosse fatto l'anello: come si legge infatti nel Metodo Deville di estrazione di questo metallo.

Gli studiosi di enigmi alieni si sono fatti affascinare dal primo simbolo, quello a forma di serratura, tralasciando gli altri, ben più importanti. Ecco allora che abbiamo le istruzioni per estrarre il Platino, indicate da Saturno e Urano, ma abbiamo anche  la provenienza del donatore. Se si guarda attentamente, infatti, accanto a questi simboli ne troviamo un altro: la riproduzione di una costellazione che assomiglia in modo impressionante a quella del Toro, con le Pleiadi. Ora  molte culture fanno provenire i loro Dei proprio da quella costellazione. Resta ancora il mistero del Segno dei Pesci ma questo potrebbe far pensare alla successiva religione che nacque proprio in Israele, ossia la religione Cristiana, il cui emblema principale sono proprio i Pesci.

Un altro manufatto davvero sconcertante, data la sua datazione, è dato dalla Macchina di Anticitera che permette di calcolare la posizione planetaria per una certa data con precisione assoluta. Insomma, un computer ante litteram.

Se avete considerazioni interessanti su questi argomenti trattati, inviatele pure in risposta a questo post oppure alla email del sito: info@astralis.it e le più interessanti saranno pubblicate.

Per ulteriori approfondimenti si consiglia la lettura del seguente articolo: "Archeologia dei Misteri" .




Testo di Laura Poggiani - Tutti i diritti riservati




mercoledì 22 giugno 2022

DICEVAMO CHE...

 






 Dal report de “LA SUPERLUNA PIENA DI GIUGNO 2022”  
del 12 giugno 2022 23:18


“Possibilità di forti sismi e dissesti idrogeologici.”


http://astralisblog.blogspot.com/2022/06/la-superluna-piena-di-giugno-2022.html :

 

 

dall’ANSA  del 20 giugno 2022 03:34 NEWS

“Terremoto di magnitudo 6.0 ad est di Taiwan”

 

https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2022/06/20/terremoto-di-magnitudo-6.0-ad-est-di-taiwan_f84f802e-b173-412e-bc2a-b68317f5c6b6.html

 

 

 

dall’ANSA  del 22 giugno 2022 14:41 NEWS

“Terremoto in Afghanistan, il bilancio dei morti sale a 1.000”

 

https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2022/06/22/terremoto-in-afghanistan-almeno-300-morti_853f27de-04ff-4fcd-9119-da313ccb6db0.html

 

 

 




giovedì 16 giugno 2022

SOLSTIZIO D’ESTATE 2022





L’Estate inizia convenzionalmente quando il Sole entra nel Segno del Cancro, generalmente il 21 giugno.  Il Solstizio costituisce una tappa importante dei quattro cicli annuali avviati con l’Equinozio di Primavera il quale costituisce l’Oroscopo annuale della Terra.

Questo periodo (fino all’Equinozio d’Autunno) sarà caratterizzato dall’insoddisfazione delle popolazioni nei confronti dei loro governanti e questo potrebbe anche causare forti ribellioni. L’andamento dei mercati finanziari prosegue ad essere “Orso”, caratterizzato da difficoltà nei traffici internazionali.

La religione Cristiana in generale e Cattolica in particolare subiranno attacchi e contrasti che renderanno difficili le eventuali opere di mediazione intraprese.

In particolare, il Solstizio mostra un aumento di criticità nei rapporti tra USA e Cina, sebbene quest’ultima cerchi con ogni mezzo di stemperare gli animi. Soprattutto gli USA potrebbero evidenziare una forte aggressività nei confronti di coloro che giudicano come propri nemici ma dall’altro devono fare i conti con un netto peggioramento del welfare e un aumento sensibile del debito unitamente ad una altrettanto difficile gestione della propria agricoltura.

Aree geografiche a rischio: USA, Cina, Russia, Australia, Nuova Zelanda, Spagna.

 

Per quanto riguarda l’Italia, potrebbe verificarsi una grande sofferenza per il Governo, arrivando anche a rischiare la crisi, anche a causa della sua posizione in politica estera. Aumento della mortalità per sostanze velenose. Pericolo di vita per personalità eminenti.

 

L’Astro-Meteo ci segnala una stagione estiva caratterizzata prevalentemente da piogge e umidità ma con temperature anche sopra la media.

 


Testo di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati



Per capire meglio il  metodo interpretativo utilizzato

 leggi il libro di Astrologia Attiva:


Lo puoi trovare su Amazon


 



 

domenica 12 giugno 2022

LA SUPERLUNA PIENA DI GIUGNO 2022

 



I Pellerossa denominavano questa Fase di Luna Piena come “Luna della fragola” in quanto era il periodo della raccolta dei frutti di bosco in quelle regioni nordamericane mentre in Europa era detta “Luna delle rose” poiché era il momento in cui queste sbocciavano copiose.  

Si tratterà di una Superluna in quanto il satellite si troverà vicino al perigeo.

Questa Fase è stata preceduta dalla nuova criticità che si è verificata nei rapporti tra USA e Cina per la questione di Taiwan, criticità che avevamo già ampiamente segnalato. Adesso questa Fase stimola particolarmente, in senso negativo, proprio la Cina che dovrà affrontare da un lato ribellioni interne soprattutto per la questione pandemica nonché per sopravvenuti problemi economici in particolar modo connessi al settore agricolo e bancario, dall’altro anche in politica estera dove dovrà far fronte alla forte opposizione venutasi a creare per le sue mire espansionistiche.

In questo periodo diventerà difficile risolvere le questioni in sospeso dal punto di vista diplomatico per la stagnazione dei possibili accordi. Pericolo nei viaggi per personaggi importanti. Difficoltà economiche per errate speculazioni e ostacoli nel commercio internazionale. Prosegue il periodo negativo per i mercati finanziari e per le aziende.

Possibilità di forti sismi e dissesti idrogeologici.

Ancora le donne saranno al centro di atti violenti nei loro confronti.

Forti tensioni tra il mondo islamico e quello ebraico.


Aree geografiche a rischio: Francia, Cina, Russia, Stati Uniti, Canada, Nicaragua, Costarica, Argentina, Indonesia.

 

Per quanto riguarda l’Italia sono possibili criticità nei rapporti con l’estero, nei settori della Giustizia, della Sanità e del Pubblico Impiego in generale. Problemi nei trasporti con rischio di incidenti.  

 

L’Astro-Meteo ci segnala un periodo tendenzialmente piovoso e umido con temperature un po’ sotto la media stagionale.

 

Testo di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati



Per capire meglio il  metodo interpretativo utilizzato

 leggi il libro di Astrologia Attiva:



Lo puoi trovare su Amazon






sabato 11 giugno 2022

LA GUERRA DEL GRANO

 


La Storia durante il periodo scolastico, purtroppo, è resa spesso una materia nozionistica, un po' fine a sé stessa e pertanto, agli occhi dei ragazzi, anche estremamente noiosa. La Storia, al contrario, è utilissima per comprendere il perché di certi meccanismi attuali che appaiono assolutamente incomprensibili se svincolati dal periodo storico precedente. È altrettanto vero che questi meccanismi, molto spesso, ricalcano esattamente un modus operandi quasi speculare, tanto che viene da chiedersi come mai, se agendo in un certo modo si è prodotto un certo risultato negativo, lo si ripeta a distanza di tempo in modo pressoché identico. Questo atteggiamento viene chiaramente spiegato dai cicli planetari.

Quando la Russia ha recentemente invaso l'Ucraina, ad esempio, sono scattate le diverse comparazioni con i meccanismi che hanno portato alla I Guerra Mondiale, con l'invasione da parte dell'Impero Austro-Ungarico della piccola Serbia, ma anche all'avvio della II Guerra Mondiale, con l'invasione da parte della Germania dell'Austria prima e della Polonia poi. Ecco, proprio a quest'ultima guerra, i cui esiti si ripercuotono tuttora, occorre riallacciarsi per comprendere come alcune Nazioni, quali la Finlandia e la stessa Ucraina inizialmente videro i tedeschi come i liberatori dal giogo sovietico ma successivamente ambedue, visti gli esiti drammatici che questa invasione comportava, si ribellarono. Essendo la Russia tra i Paesi vincitori del conflitto, ovviamente, riuscì subito ad annettersi l'Ucraina. Questa premessa è necessaria per capire meglio un altro aspetto attuale che però si è già verificato in passato: la guerra del grano.

Brevemente, nel 1929 l'allora Presidente dell'Unione Sovietica Stalin decise di statalizzare tutte le fattorie ucraine, all'epoca invece private e dove ogni agricoltore viveva di quello che produceva. Esattamente com'è successo nel 2014, anche allora Stalin, per essere certo che gli ucraini obbedissero, inviò molti funzionari in Ucraina e spostò famiglie russe ad occupare le fattorie di coloro che si ribellavano e che prontamente venivano deportati in Siberia. La resistenza però fu strenua e i contadini, pur di non far finire il loro grano in mani sovietiche, preferirono bruciarlo e addirittura uccidere i loro animali. Ciononostante, il grano ucraino fu preso dai sovietici che a loro volta, per rappresaglia, impedirono agli ucraini di rifornirsi, dando così luogo ad una gravissima carestia che causò un numero altissimo di morti.

Se diamo un'occhiata ai pianeti del 1929, quando Stalin prese questa drastica decisione, troviamo la congiunzione Marte/Plutone in Cancro, a ben simboleggiare un grande numero di morti a causa dell'agricoltura in generale e del grano in particolare. A ciò si aggiunge Saturno in Capricorno che sottolinea proprio la privazione a causa di un regime molto duro.

 

La carestia a causa della guerra del grano avviene però a partire dal 1932 e durò un anno.  Troviamo, senza grosse sorprese, ancora una congiunzione di Marte a Plutone sempre in Cancro mentre Saturno, nel frattempo, è passato in Aquario, sottolineando la possibilità di un alto numero di morti.

Vediamo un po' gli astri attuali. Tutti ci focalizziamo sul 24 febbraio 2022 come inizio dell'invasione russa in Ucraina, in realtà questa è già avvenuta nel 2014 quando, adducendo motivazioni che sentiamo tuttora ripetere dalla propaganda, la Russia invase il Donbass per dare supporto ai filorussi e fu annessa la Crimea con un referendum, risparmiando almeno a quell'area le azioni di guerra che al contrario dal 2014 stanno martoriando il Donbass. Astrologicamente troviamo, in quell'anno, ancora la congiunzione Marte/Plutone, stavolta in Capricorno e quindi all'opposizione del punto di partenza che abbiamo visto nel 1929: la motivazione della guerra, infatti, non è in questo caso tanto il grano ucraino, quanto una dimostrazione dura di potere per annettersi con la forza nuovi territori.  Ancora si ripropone la stessa congiunzione, nello stesso segno, nel 2020 praticamente coincidendo con la decisione della Macedonia del Nord di aderire alla NATO: si può pensare che questo sia stato il momento decisivo per pianificare un'azione più incisiva per l'annessione dei territori ucraini.

Molto interessante come poco dopo l'inizio ufficiale dell'invasione russa del 24 febbraio, proprio il 3 marzo, si verificava per l'ultima volta la congiunzione Marte/Plutone in Capricorno mentre Saturno sarebbe passato in Aquario come nel 1929. Ultima nota curiosa: Nettuno, che adesso è in Pesci, si trova assolutamente opposto alla sua posizione del 1929 che era in Vergine.

L'attuale guerra del grano è iniziata con la congiunzione di Giove a Marte in Ariete ma il coinvolgimento di due pianeti semilenti fa pensare ad uno sblocco relativamente rapido della situazione. Questa congiunzione però fa intravedere un altro ciclo che coinvolge un'altra Nazione assai più impegnativa dell'Ucraina: la Germania. Abbiamo infatti già accennato (https://astralisblog.blogspot.com/2022/03/il-vento-del-cambiamento.html) come questa abbia ottenuto la possibilità di procedere in modo sostanziale al suo riarmo proprio nel 2022 e la stessa cosa, ma con la congiunzione Marte/Urano in Ariete nel 1928, gettò le basi per il successivo riarmo per affrontare la II Guerra Mondiale. Tolomeo associava l'Ariete alla Germania, la Morpurgo invece l'associa al Toro ma è probabile che in realtà la Germania occupi parte dell'Ariete e parte del Toro: in questo Segno già vi è Urano e il prossimo anno vi arriverà anche Giove. La guerra, in questo caso, non sarà militare ma più probabilmente economica, muovendo banche e obbligazioni a suo favore. Ma di questo avremo modo di riparlarne più avanti.

 

 

Testo di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati



Per capire meglio il  metodo interpretativo utilizzato

 leggi il libro di Astrologia Attiva:



Lo puoi trovare su Amazon